FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti
http://www.flcgil.it/@3955188
Home » Enti » CNR » Notizie » CNR: aggionamento polizza sanitaria

CNR: aggionamento polizza sanitaria

Il comunicato al personale dell'Ente

31/03/2020
Decrease text size Increase  text size

L’Amministrazione, dando seguito al CCNI non sottoscritto dalla FLC CGIL, ha avviato la procedura per l’attivazione della Polizza Sanitaria considerato che non era possibile un’ulteriore proroga della Polizza esistente stipulata nel 2014. Ha esperito quindi le procedure necessarie per la gara d’appalto che si è conclusa a febbraio. L’Ente, per informare il personale, ha emanato due circolari in merito: la n.3 e la n. 4. In particolare, con la circolare CNR n.3, ha dato le prime indicazioni operative informando che per i dipendenti l’adesione alla Polizza Sanitaria è attuata d’ufficio in assenza di esplicita rinuncia, ossia l’adesione alla Polizza è automatica per tutti i dipendenti in servizio sia con contratto TI sia con contratto TD. Con la medesima Circolare n.3 ha previsto che ciascun dipendente in servizio ha la facoltà di rinunciare alla copertura assicurativa derivante dalla polizza mediante dichiarazione da rendere all’Amministrazione collegandosi, ognuno con le proprie credenziali, su SIPER.

Il termine per effettuare la rinuncia inizialmente previsto era talmente breve e coincidente tra l’altro con i primi giorni di emergenza epidemiologica da “Coronavirus” che abbiamo chiesto e ottenuto di differirlo. Il termine per effettuare la formale rinuncia ora è previsto alle 23,59 del 3 aprile pv.
Pertanto, chi vuole può NON aderire alla polizza sanitaria dandone formale comunicazione tramite SIPER, entro e non oltre il 3 aprile 2020.

La FLC CGIL, a maggio 2018 non ha sottoscritto il CCNI adducendo le seguenti motivazioni, illustrate nel comunicato diffuso a suo tempo a tutto il personale e qui riportato per comodità: "CCNI stralcio su Benefici di natura assistenziale e sociale - Polizza Sanitaria”
Relativamente agli accordi, proposti dall’Amministrazione, sull’utilizzo di risorse finanziarie per la gestione dei benefici di natura assistenziale e sociale - anni 2015-2016-2017-2018-2019-2020 e il CCNI stralcio sui benefici di natura assistenziale e sociale – Polizza Sanitaria, la FLC CGIL non ha sottoscritto tali accordi in quanto, come anticipato nel corso dell'incontro tenutosi il 13 aprile scorso, non ha condiviso l'ipotesi di Accordo proposto per l’utilizzo del Fondo. Nell’Accordo l’Amministrazione ha proposto l'incremento del Fondo destinato a finanziare la Polizza Sanitaria, erodendo le già magre risorse previste per le "Borse di Studio a favore dei figli dei dipendenti", che passano da € 800.000,00 a € 700.000,00, nonché un significativo decremento delle risorse per i Sussidi Sanitari che passano da €1.051.300,00 del 2016-2017 a € 811.980,00 previsti per il 2019-2020. La FLC CGIL ritiene che con l'ipotesi di Accordo proposto si metta in discussione l'efficacia del sistema integrato Sussidi Sanitari/Polizza Sanitaria.
La FLC CGIL sostiene infatti che le risorse del Fondo, soldi pubblici, destinate alle lavoratrici e ai lavoratori CNR, devono essere prioritariamente redistribuite ai dipendenti dell'Ente e non destinate surrettiziamente a finanziare compagnie di assicurazioni.

La FLC CGIL nel comunicato evidenziava un’altra motivazione alla base della mancata sottoscrizione: "Infine, rileva come non siano ancora riconosciuti i diritti alle coppie conviventi e non si introduca l’ISEE come variabile più oggettiva per la compilazione delle graduatorie degli aventi diritto..."

La FLC CGIL non firmò quindi l'accordo l'Amministrazione, in quanto riteneva, e con forza evidenzia anche oggi, che si andava verso un utilizzo del Fondo, risorse derivanti dal CCNL destinate a TUTTO il personale, sempre più polarizzato sulla Polizza Sanitaria a discapito di altre voci ad es: Sussidio Sanitario, Borse di Studio destinate ai figli dei dipendenti, Contributo asilo nido, ecc.

La FLC CGIL, convinta oggi più che mai che solo un Servizio Sanitario Nazionale pubblico, può garantire a tutti i cittadini pari cure e pari dignità, invita oggi tutto il personale a prendere visione sia delle circolari CNR sia del Piano Sanitario, consultabili su SIPER, per assumere una decisione consapevole. Ricordiamo che la Polizza Sanitaria è a disposizione sia per i dipendenti, che possono estenderla ai loro familiari entro il 30 aprile, sia ai borsisti e assegnisti nonché al personale in quiescenza, ove ne facciano esplicita formale richiesta di adesione da presentare entro il 30 aprile 2020.
 

Altre notizie da:
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

I nostri rappresentanti

     
     
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL